Andare in basso
lucisano domenico
lucisano domenico
Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 11.12.18

VIVERE SOTTO RICATTO Empty VIVERE SOTTO RICATTO

il Ven Feb 08, 2019 5:54 pm
ovvero come diventare prigionieri di Tim e dovere ingoiare rospi sempre più grossi.

Il ricatto secondo una condivisa definizione è l’intimidazione,di carattere materiale o morale, con cui si costringe una persona a pagare una somma di denaro o compiere atti contrari alla sua volontà.
Ma, per estensione, è altresì lo sfruttamento di una condizione di debolezza altrui, magari procurata,  che possa provocargli grave danno.

Recita l’art. 15.8 del contratto di affiliazione Tim:
Telecom potrà modificare i corrispettivi di cui al presente articolo 15 e/o le modalità di fatturazione e pagamento. Tali modifiche si considereranno accettate dall’Affiliata e con effetto dal quindicesimo giorno successivo alla ricezione della relativa comunicazione di Telecom, qualora l’Affiliata – entro tale termine - non comunichi a Telecom il proprio dissenso mediante raccomandata a.r.; tale dissenso costituirà comunicazione di recesso dell’Affiliata dal presente contratto, con gli effetti di cui all’art. 19.2.
che a sua volta recita:
- Ciascuna delle parti potrà recedere dal presente contatto a mezzo di raccomandata a.r., con preavviso di almeno sei mesi dalla data di ricevimento della predetta raccomandata.


Detto ciò, tutti gli affiliati,nel corso degli anni, hanno visto erodere qualsiasi margine economico del proprio lavoro - che  invece è diventato sempre più impegnativo e complicato - ed hanno contestualmente dovuto registrare un esponenziale aumento delle loro esposizioni bancarie ed accendere nuovi prestiti  e mutui, al solo fine di ritardare l’inevitabile drammatico epilogo: il default!

Insomma, se c’è una circostanza che non può essere sconosciuta a Tim è proprio la situazione di gravissimo disagio economico vissuta dai suoi affiliati.

Ma ciò diventa per Tim un’arma ancora più efficace per asservire ai propri interessi gli  affiliati! Infatti, essi devono subire piani d’incentivazione sempre più proibitivi e con remunerazioni sempre più misere e risicate e, comunque, incapaci di coprire anche  i costi vivi della gestione e, sempreché, si riesca eroicamente a raggiungere la soglia di remunerazione….
In caso avverso, per gli affiliati, ma ben gradito all’affiliante, entra in campo il croupier Tim e raccoglie tutto ciò che è stato prodotto dai dealers a costo di € 0,0 -.

Ora ci domandiamo: chi può pensare che in tale situazione di grave e procurato indebitamento dell’affiliato, terrorizzato anche dalla eventualità di dovere dare anche sei mesi di preavviso per il recesso (dove vengono azzerati i fidi commerciali concessi dal factor),  l’atto di dissenso possa essere una libera e serena espressione di disaccordo con quanto autonomamente e potestativamente disposto l’affiliante?

Nei fatti pratici, il dissenso dell’affiliato viene scongiurato proprio attraverso la sua condizione di vulnerabilità economica che da un giorno all’altro diventerebbe conclamata, con l’impossibilità di avanzare nuovi ordini, la repentina caduta della movimentazione sui c/c aziendali, le continue telefonate da parte dei funzionari delle banche, la paura di essere aggrediti anche nei beni personali per effetto di fidejussioni prestate a favore dell’azienda, ecc.

Ed ecco che i piani d’incentivazione diventano sempre più sfrontatamente esigenti, col malcelato fine di fare in modo che siano sempre di meno coloro che riescono a raggiungere anche la stessa soglia di remunerazione minima pari addirittura ad € 1000,00 per un intero mese di alienante lavoro di almeno tre persone (2 addetti + titolare) ed arraffare tutto il "fuori soglia"  impunemente “a gratis” o "a sbafo" come si preferisce....


Confessiamo di non sapere se in tutto ciò ci siano gli estremi di condotte penalmente perseguibili, ma non v’è dubbio alcuno che il ricatto quello morale è fuori da ogni dubbio ed ogni affiliato lo sente bruciare sulla propria pelle, in modo sempre più intollerabile!

ORMAI, TUTTO CIO' E' SFRUTTAMENTO DELLA DISPERAZIONE, ALTRO CHE AFFILIAZIONE COMMERCIALE!


Ultima modifica di lucisano domenico il Dom Feb 10, 2019 8:35 am, modificato 1 volta
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum